1

Nacque a Romana, il 23 settembre 1903. Dimostrò subito una particolare vocazione per il disegno, ritraendo diverse persone durante le sue permanenze fra Romana, Cheremule, Tempio Pausania, Siliqua e Sassari.

 
1
21
22
23
25
26
27
28
29
autoritratto
Foto
01/11 
start stop bwd fwd

Cugusi si mosse precocemente fuori dalla Sardegna. Si trasferì nei primi anni 30 a Roma, e nel 1934 fece ritorno in Sardegna. Tra il 1938 e il 1940 i problemi di salute iniziano a condizionarlo fortemente.  Nel 1941 le sue condizioni di salute si aggravano, viene ricoverato in ospedale per complicazioni polmonari. Brancaleone Cugusi muore a Milano il 3 maggio 1942, a trentanove anni.

 

Vittorio Sgarbi:

"Brancaleone fa la fotografia e la trasporta nella pittura, uccide la fotografia e fa rinascere la vita nell'arte, questa è la sua opera. Le persone dei suoi dipinti vivono in uno spazio attraversato da luci e ombre. La forza di Brancaleone è santificare il quotidiano, rendere sacra la vita di tutti i giorni, rendere eroi i personaggi della strada, essere capace di far sentire la grandezza dell'umiltà, di far sentire i personaggi, i ragazzi come dei personaggi storici."